Questo sito utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata, per rendere più agevole la navigazione e garantire la fruizione dei servizi. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy. Chiudendo questo banner, si acconsente all'uso dei cookie.

Chiudi
Sovrano Militare Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme di Rodi e di Malta

Ordine di Malta

Notizie

Il diabete, nuova sfida sanitaria nei paesi a basso reddito

Francia, 07/04/2016 


Quest’anno l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) dedica la Giornata Mondiale della Salute al diabete.

Ogni anno quasi tre milioni di persone muoiono prematuramente a causa di questa malattia. Secondo l’Organizzazione, il diabete diventerà la settima causa di decesso al mondo nel 2030.
Questa malattia progredisce rapidamente in numerosi paesi, in particolare nei paesi a basso reddito e in via di sviluppo. “In termini generali, gli operatori sanitari nei paesi a basso reddito non possono accedere alle tecnologie necessarie alla diagnosi e alla cura del diabete” puntualizza la relazione dell’OMS pubblicata in occasione della Giornata Mondiale della Salute.

Da due anni Ordre de Malte France sviluppa le sue attività sanitarie nel campo delle malattie croniche non trasmittibili, come le malattie cardiovascolari, i tumori, le malattie respiratorie e il diabete. “Nel corso dei prossimi quindici anni le malattie trasmittibili (malaria, tubercolosi, HIV), che sono le cause principali di mortalità nei nuclei familiari dell’Africa Centrale e Occidentale, verranno sostituite dalle malattie croniche non trasmissibili” spiega il Dottor Guyon, responsabile medico di Ordre de Malte France; “Sotto la spinta dei progressi sanitari e dell’invecchiamento della popolazione, i paesi del sud, in particolare l’Africa Subsahariana, entreranno in una fase di transizione epidemiologica. È questa nuova sfida che dovranno affrontare gli ospedali di Ordre de Malte France”.

È il caso dell’ospedale Saint Jean de Malte a Njombé, in Camerun, dove sono state attuate alcune linee di sviluppo per migliorare la cura delle malattie croniche: specializzazione del personale medico, miglioramento della attrezzature tecniche, un approccio qualità che va di pari passo con l’igiene… Un’apparecchiatura che permette di dosare l’emoglobina glicata viene utilizzata da un po’ di tempo in ospedale, il che permette di monitorare l’efficacia della cura per mezzo di farmaci contro il diabete assunti per via orale. Infine, l’ospedale organizzerà entro breve delle giornate di screening dell’ipertensione arteriosa e del diabete in primo luogo a vantaggio dello staff e delle loro famiglie, e poi dei pazienti dell’istituto.

In Palestina è in corso un’altra iniziativa: il reparto maternità dell’Ospedale della Sacra Famiglia ha inaugurato la clinica del diabete per le donne in gravidanza. Ordre de Malte France, in questo modo, risponde ad uno degli obiettivi di sviluppo del millennio, che mira al miglioramento della salute materna. La clinica offre assistenza sanitaria alle pazienti affette da diabete e un sostegno post-ospedaliero per imparare a convivere con questa malattia. Il nostro staff medico insegna alle pazienti a misurare il livello di glucosio nel sangue, analizzare i risultati e utilizzare il monitor. Le pazienti ricevono anche dei consigli per un’alimentazione sana e vengono sensibilizzate in merito all’importanza dell’esercizio fisico per abbassare la glicemia. Lo scopo consiste nell’aiutare le donne in gravidanza affette da diabete a superare la paura e a saper gestire la malattia, da sole, a casa.

il diabete nuova sfida sanitaria nei paesi a basso reddito

Sovrano Militare Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme di Rodi e di Malta

Palazzo Magistrale, Via Condotti, 68 – 00187 Roma – Italia

Tel. +39.06.67581.1, info@orderofmalta.int