Questo sito utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata, per rendere più agevole la navigazione e garantire la fruizione dei servizi. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy. Chiudendo questo banner, si acconsente all'uso dei cookie.

Chiudi
Sovrano Militare Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme di Rodi e di Malta

Ordine di Malta

Ospedale di Betlemme

Ospedale di Betlemme

L’Ospedale della Sacra Famiglia di Betlemme, Palestina

Progetto congiunto dell’intero Ordine di Malta, sotto la responsabilità operativa dell’Associazione Francese dell’Ordine, l’ospedale fornisce un servizio indispensabile alla popolazione dell’area di Betlemme. Offre alle donne della regione l’unica possibilità di dare alla luce i propri figli in buone condizioni mediche. Dal 1990 ad oggi vi sono nati più di 67.000 bambini. Primo obiettivo dell’ospedale è  fornire un’assistenza di alta qualità per la maternità a tutte le donne senza distinzione di razza, religione, cultura o condizione sociale.
Specialisti americani ed europei hanno confermato che l’ospedale fornisce prestazioni ai livelli delle strutture dell’Europa occidentale. A causa della situazione politica sempre instabile e della difficile situazione economica, la necessità di servizi ospedalieri nella regione è cresciuta.
La Palestina non possiede un servizio medico nazionale, per questo i costi di gestione dell’ospedale sono sostenuti dall’Ordine di Malta. Ai pazienti viene chiesto di pagare soltanto quello che possono permettersi. La somma viene stabilita dopo una attenta valutazione della loro condizione socio-economica. Per coloro che non sono in grado di pagare nulla, la spesa viene ridotta o cancellata.

Il rilevante onere economico viene sostenuto dall’Associazione Francese dell’Ordine di Malta assistita dalle Associazioni nazionali di Germania, Stati Uniti, Irlanda e Svizzera, e dall’Unione Europea. Recentemente la “Fondazione Ospedale della Sacra Famiglia” – organismo creato dai membri statunitensi dell’Ordine – ha raccolto fondi che hanno contribuito negli ultimi anni a garantire il suo funzionamento.

Alcuni numeri.

Nell’Ospedale lavora un gruppo di 140 persone:

11 specialisti e 10 medici interni;
68 infermiere;
11 paramedici;
40 amministrativi e personale di supporto;
più di 73.000 parti dal febbraio 1990;
l’unica unità di terapia intensiva neonatale a Betlemme;
l’unico ospedale in Palestina riconosciuto dal RCOG di Londra per la formazione dei medici;
3.568 parti nel 2015
più di 30.000 visite mediche ambulatoriali ogni anno

La sua storia in breve.

Nel 1882 le Sorelle della Carità acquistano un grande appezzamento di terra a Betlemme dove venne posta la prima pietra per un ospedale da 80 posti letto.

Il sultano turco Abdul-Hamid II nel 1892 concede alle Sorelle della Carità la licenza di costruire e mantenere l’ospedale di Betlemme.

In seguito, le Autorità turche concedono all’ospedale l’esenzione dalle tasse nell’ambito degli Accordi di Mitilene e Costantinopoli firmati col Governo francese.

L’Ospedale della Sacra Famiglia venne inaugurato nel 1895. Per quasi 100 anni ha fornito servizi medici, chirurgici e per la maternità alla popolazione di Betlemme.

Nel 1985 l’ospedale è costretto a chiudere per motivi politici e sociali legati al conflitto arabo/israeliano. Lo stesso anno – in risposta alla crisi – l’Ordine di Malta decide di riaprirne un’ala destinata alla maternità con 28 letti. Per il restauro e le attrezzature riceve l’aiuto dell’Unione Europea.

Il 26 febbraio 1990 nasce il primo bambino.

Nel 1997, a causa dell’aumento dell’attività, viene realizzato un ampliamento che include due nuove sale parto, una seconda sala operatoria, un’unità neonatale e vengono aggiunti nove posti letto. Ancora una volta l’Unione Europea contribuisce generosamente all’acquisto delle attrezzature.

Nel 2001, l’Ospedale ha ricevuto in dotazione una clinica mobile per permettere al personale medico di fornire cure ed assistenza ai pazienti che vivono sulle lontane colline della regione. Nello stesso anno è stato realizzato un ambulatorio più ampio.

Dall’inizio del 2003 le tariffe sono state ulteriormente ridotte a causa dello stato di povertà della popolazione.

Nel 2007, grazie alle donazioni del Congresso degli Stati Uniti e del Governo Belga, l’Ospedale ha aumentato la sua capacità a 62 letti. Sono state inaugurate una nuova sala parto ed una più grande terapia intensiva neonatale.

Nel 2010 è stato inaugurato un nuovo ambulatorio di diabetologia, specializzato nell’assistenza e nel trattamento del diabete gestazionale, il tipo di diabete che si presenta durante la gravidanza. L’Ambulatorio offre assistenza gratuitamente.

Nel 2013, grazie ad una donazione del Governo belga, è stata inaugurata una nuova unità di cure pediatriche e neonatali che fornirà assistenza agli abitanti dei villaggi circostanti Betlemme.

Nel 2015 sono iniziati i lavori di costruzione per l’ampliamento delle sale chirurgiche e del reparto amministrazione.

Per ogni ulteriore informazione è possibile consultare il sito: www.holyfamilyhospital-bethlehem.org


ospedale di betlemme

Sovrano Militare Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme di Rodi e di Malta

Palazzo Magistrale, Via Condotti, 68 – 00187 Roma – Italia

Tel. +39.06.67581.1, info@orderofmalta.int